Problemi e soluzioni nel montaggio dei ponteggi metallici


Nei cantieri ci si trova spesso a dover affrontare e risolvere i problemi legati alla realizzazione dei ponteggi metallici a tubi e giunti e/o prefabbricati. E in molti casi le necessità pratiche richiedono una capacità tecnica di risoluzione delle problematiche presenti insito al fine di far collimare il lavoro come richiesto dagli obblighi e vincoli imposti dalla normativa vigente, non sempre semplici da applicare.


Ci soffermiamo oggi sull'intervento "Aspetti pratici nella realizzazione dei ponteggi metallici. Problemi e soluzioni", a cura dell'Ing. Luca Veglianti (Vice presidente Commissione Manutenzioni Edilizie).


Nel documento il relatore si sofferma su diversi argomenti come l'utilizzo del ponteggio (ponteggio da costruzione, ponteggio da manutenzione, puntellamenti, cartelloni pubblicitari, spalti…), elementi che sono presenti su un ponteggio e infine gli aspetti da prendere in considerazione prima di montare un ponteggio che è il nostro focus.


Ad esempio bisogna tener conto della tipologia di intervento e struttura interessata: costruzione, manutenzione, puntellamento, cartelloni pubblicitari, fabbricati soggetti a vincoli, ... In ogni caso, "si deve garantire per quanto possibile, compatibilmente con la struttura interessata e con la tipologia di intervento, l'ergonomia delle lavorazioni".

Un secondo aspetto di cui tener conto è il rapporto altezza della struttura/altezza del ponteggio.

Ad esempio è necessario:

- "verificare la necessità di raddoppiare i montanti del ponteggio e fino a che altezza deve essere fatto il raddoppio;

- verificare la tipologia di ancoraggi da utilizzare".


Bisogna chiaramente tener conto anche dell'ubicazione geografica della struttura.

Infatti l'intensità del vento "cambia in funzione dell'area in cui si opera (centri abitati pianeggianti ed intensamente edificati, zone pianeggianti con pochi ostacoli quali muri di recinzione, alberi, edifici isolati, zone direttamente esposte ai venti marini)".

È importante:

- "verificare la necessita di raddoppiare gli elementi che costituiscono il ponteggio (montanti, traversi,…)";

- verificare il numero di ancoraggi necessari.


Altro aspetto importante è la superficie di appoggio.

Questi alcuni esempi riportati dal relatore:

- presenza di solai in c.a. o muratura ed intercapedini (terrazzi, balconi, volte, grate metalliche, vetro cemento,…): "richiedere la verifiche ai carichi del ponteggio o il puntellamento del solaio, idonea superficie di ripartizione dei carichi, valutare la possibilità di realizzare strutture reticolari;

- eccessiva pendenza della superficie di appoggio: verificare se sono state adottate misure atte ad impedire lo scivolamento - elementi in legno opportunamente sagomati (cunei), ancoraggi a terra;

- superficie costituita da terreno (di riporto,…, compatto): verificare la presenza di idonea superficie di ripartizione per evitare cedimenti del terreno".


Un ultimo aspetto è relativo allanecessità di realizzare strutture particolari (partenza stretta, partenza larga, sbalzi, travi,...), necessità "legate a:

- architettura del fabbricato;

- tipologia di intervento;

- necessità economiche;

- necessità urbanistiche: occupazione di suolo pubblico;

- esigenze logistiche: presenza di locali o attività commerciali".


Riportiamo infine alcune indicazioni relative agli elementi che costituiscono e sono presenti su un ponteggio:

- telai prefabbricati: "non possono essere utilizzati telai che hanno subito modifiche improprie;

- giunti-giunti ortogonali: verificare la necessità di giunti supplementari di tenuta;

- spinotti;

- vermi;

- tavole metalliche: ben ancorate al telaio;

- impalcato di legno: le loro estremità devono essere sovrapposte, in corrispondenza sempre di un traverso, per non meno di 40 centimetri;

- diagonali in pianta: se necessari;

- correnti: correnti interni se necessari;

- tavole fermapiede;

- mantovane: verificare la posizione corretta della mantovana ed il numero;

- scale di accesso al ponteggio;

- teli;

- pannelli di legno (isolamento del ponteggio da linea elettrica non protetta in tensione -impedire l'accesso non autorizzato sul ponteggio)".

E si ricorda, in conclusione, che la presenza di teli (di protezione e pubblicitari) può portare all'aumento dell'azione del vento.

In questo caso "controllare la necessita di aumentare il numero di ancoraggi e di rinforzare la struttura in tutte le sue parti".


Fonte: www.puntosicuro.it




La nostra azienda opera da oltre 30 anni nel noleggio e nel montaggio ponteggi, mettendo al primo posto l'esperienza e la sicurezza, supportando i clienti in tutte le fasi del lavoro: dalla valutazione di fattibilità alla progettazione, dalla logistica in cantiere alla messa in opera.




Contattaci per avere tutte le informazioni o per richiedere un preventivo!

Tel. 0438 842493 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

RIFERIMENTO SIG. MAURIZIO 3482403146


Ulteriori approfondimenti sulle normative in merito la sicurezza nei cantieri : clicca qui



Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Prodotti correlati - Imprese edili